STORIA DEL PODERE "BAGNOLO"
 
IL VINO DEL PODERE BAGNOLO PROFUMA ANCORA DI STORIA, LA STESSA CHE ATTRAVERSA DA SEMPRE QUESTA TERRA.

8 GIUGNO 1940  DONNA RACHELE SI INNAMORO' DI QUESTO TERRENO E LO ACQUISTO'  CON ATTO DEL NOTAIO ZAMBELLI.

8 OTTOBRE DEL 1947 VENNE ORDINATA LA CONFISCA DEI BENI DI "BENITO MUSSOLINI", CON SENTENZA DI CONDANNA DEL TRIBUNALE PENALE DI ROMA SEZ. 10░, PER VARI CRIMINI DI GUERRA.

CON ORDINANZA
DELL'INTENDENZA DI FINANZA DI FORLI', IL 22 DICEMBRE 1950, SI ORDINA LA CONFISCA DEI BENI DI BENITO MUSSOLINI E RACHELE GUIDI  MUSSOLINI ACQUISTATI NELLA PROVINCIA DI FORLI' DOPO IL 25 LUGLIO 1938. UNO DEI PODERI CONFISCATI IN ROMAGNA A BENITO MUSSOLINI ╚ PROPRIO IL "PODERE BAGNOLO".

FINALMENTE DOPO UN LUNGO PERIODO DI TEMPO, PI┘ PRECISAMENTE L'11 OTTOBRE 1978, IL "PODERE BAGNOLO" VIENE MESSO ALL'ASTA; QUEST'ULTIMA VIENE VINTA DA "SILVANO CAMPORESI".

DOPO IL BANDO D'ASTA SEMBRAVA CHE SI FOSSE RISOLTA LA QUESTIONE DELLA PROPRIET└; IN REALT└ A CAUSA DI "CAVILLI" BUROCRATICI, IL PASSAGGIO DI PROPRIET└ SI ╚ CONCLUSO DOPO 27 ANNI, ESATTAMENTE DUE ANNI DOPO LA SCOMPARSA DI CAMPORESI SILVANO.

ATTUALMENTE NEL PODERE E' PRESENTE UN VIGNETO DI CIRCA HA.1,27, REIMPIANTATO NELLA MEDESIMA POSIZIONE DI UN TEMPO DALLE CUI UVE VENGONO PRODOTTI, IN QUANTITA' LIMITATA, I NOSTRI VINI " LA GARITTA DEL DUCE " E " BAGNOLO DI RACHELE ".

LA DOCUMENTAZIONE STORICA E' LIBERAMENTE VISIONABILE PRESSO LA CANTINA.




Pagina Principale